Disco ricordo, Fiorella Mannoia, Sally (audio)

roseto degli abruzzi,

radioadriatico.altervista.org propone oggi un brano musicale selezionato da Remo WJ che con lo slogan: “Lasciate ogni speranza o voi che leggete, Un tuffo nel passato”, nel suo spazio del Disco Ricordo ci porta nell’anno 1996.

Scritta e anche cantata da Vasco Rossi che sembra abbia detto che parlava di se stesso, Sally racconta la storia di una donna, l’amante di un suo amico, che pensa di aver commesso tanti errori nella vita, ma che lungo il suo percorso, vede in fondo al tunnel ancora un briciolo di speranza per potersi rialzare e risollevare se stessa e la propria vita che, “forse, non è stata tutta persa”, una donna che non vuole più fare la guerra.
Un inno alla speranza dopo errori.

FRANCESCO CORRATTI
L’amore è un salto nel vuoto. Ci si può far male, ma è l’unico metodo per imparare a volare.

GIUSEPPE DONADEI
La vita è questa. Niente è facile e nulla è impossibile.

OSCAR WILDE
Vivere è la cosa più rara al mondo. La maggior parte delle persone esiste, questo è tutto.


GIOVANNA FERRI
Sono tornata sui miei passi per scoprire se anche nel deserto potesse nascere un fiore. Sono tornata sui miei passi per respirare amore. Ho guardato attraverso la fessura della mia ferita e, ho visto te.

REMOZIONI: “Vasco Rossi” Perché la vita è un brivido che vola via, è tutto un equilibrio sopra la follia.
Stupiamo sempre noi stessi, è un modo di vivere degnamente questa nostra breve vita.

FIORELLA NANNOIA
SALLY


Sally cammina per la strada senza nemmeno, guardare per terra
Sally è una donna che non ha più voglia, di fare la guerra
Sally ha patito troppo
Sally ha già visto che cosa, ti può crollare addosso
Sally è già stata punita
Per ogni sua distrazione o debolezza
Per ogni candida carezza
Data per non sentire l’amarezza
Senti che fuori piove
Senti che bel rumore
Sally cammina per la strada sicura
Senza pensare a niente
Ormai guarda la gente con aria indifferente
Sono lontani quei momenti
Quando uno sguardo provocava turbamenti
Quando la vita era più facile
E si potevano mangiare anche le fragole
Perché la vita è un brivido che vola via
È tutto un equilibrio sopra la follia
Sì, sopra la follia
Senti che fuori piove, senti che bel rumore
Ma forse Sally è proprio questo il senso, il senso del tuo vagare
Forse davvero ci si deve sentire alla fine un po’ male
Forse alla fine di questa triste storia qualcuno troverà il coraggio
Per affrontare i sensi di colpa e cancellarli da questo viaggio
Per vivere davvero ogni momento
Con ogni suo turbamento e come se fosse l’ultimo
Sally cammina per la strada leggera
Ormai è sera
Si accendono le luci dei lampioni
Tutta la gente corre a casa, corre davanti alle televisioni
Però un pensiero le passa per la testa
Forse la vita non è stata tutta persa
Forse qualcosa si è salvato
Forse davvero non è stato tutto sbagliato
Forse era giusto così
Forse, ma forse, ma sì
Senti che fuori piove
Lo senti, che bel rumore

per ascoltare il brano “Sally” cliccare sulla freccetta

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: