Disco Ricordo, Stessa spiaggia stesso mare, Mina

mina

radioadriatico.altervista.org propone un brano selezionato da Remo WJ con il suo slogan: “Lasciate ogni speranza o voi che leggete. Un tuffo nel passato”.
Nel suo spazio del Disco Ricordo ci porta nell’anno 1963 con il brano “Stessa spiaggia stesso mare”, eseguito da Mina.

1963, Scritta da Mogol e musicata da Piero soffici, cantata anche da Edoardo Vianello, Piero Focaccia, Carlo Mastangelo, Franco Greco, e vi sono numerose cover; la canzone parla della tenerezza che è nata tra un ragazzo ed una ragazza durante le vacanze estive, al mare, e si rivolge all’altro pregandolo di non cambiare luogo il prossimo anno, in modo da potersi rivedersi e rivivere i meravigliosi teneri momenti vissuti insieme nella stagione, è desiderio di continuare la loro stupenda relazione e che tutto non cambi.
WILLIAM SHAKESPEARE – Non è nelle stelle che è conservato il nostro destino, ma in noi stessi.
MASSIMO GRAMELLINI – Perché se incontrarsi resta una magia, è non perdersi la vera favola.
HESTER BROWNE – Ciò che è destinato a te troverà il modo di raggiungerti.
PASQUALE SCELLONE RUGGIERI – Ma la verità, per venire a GALLA devi stare in SPIAGGIA? scellonate
REMOZIONI: – Se due persone devono incontrarsi di nuovo, il destino avvicina anche diversi mondi, cancellando le distanze, sfidando l’impossibile; trovarsi è fortuna, non perdersi miracolo, non smettere di cercarsi, è amore.

MINA
STESSA SPIAGGIA STESSO MARE

Per quest’anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare
per poterti rivedere
per tornare per restare insieme a te
e come l’anno scorso
sul mare col pattino
vedremo gli ombrelloni
lontano lontano
nessuno ci vedra’ vedra’ vedra’
per quest’anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare
per poterti rivedere
per tornare per restare insieme a te
per quest’anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare
per poterti rivedere
per tornare per restare insieme a te
e come l’anno scorso
sul mare col pattino
vedremo gli ombrelloni
lontano lontano
nessuno ci vedra’ vedra’ vedra’
per quest’anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare
torna ancora quest’estate
torna ancora quest’estate insieme a me
e come l’anno scorso
sul mare col pattino
vedremo gli ombrelloni
lontano lontano
nessuno ci vedra’ vedra’ vedra’
per quest’anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare
per poterti rivedere
per tornare per restare insieme a te
e come l’anno scorso
sul mare col pattino
vedremo gli ombrelloni
lontano lontano
nessuno ci vedra’ vedra’ vedra’
per quest’anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare
torna ancora quest’estate
torna ancora quest’estate insieme a me
stessa spiaggia stesso mare
insieme a te

Rispondi